Cosa fa il mental coach

Nello sport, la preparazione è fondamentale. Ma da sola non basta per ottenere risultati. Senza un atteggiamento consapevole, positivo e determinato, vincere è molto difficile.

Lo stesso discorso vale per la vita di tutti i giorni. Se studiate una lingua per ottenere una promozione o viaggiare, ma non avete chiaro come raggiungere l’obiettivo o avete paura di fallire, il rischio che lasciate perdere o non otteniate quello che volete è elevato.

Per riuscire a dare il meglio (in ogni situazione) e superare i blocchi e i limiti che vi impediscono di essere pienamente realizzati, dovete allenare la mente. Come?

Il mental coach è il professionista che può aiutarvi a capirlo. Se volete saperne di più, scoprite qui chi è e cosa fa.

Chi è il mental coach

Il mental coach o “allenatore della mente” è una figura professionale focalizzata sul miglioramento delle performance. In altre parole, lavora sulla definizione degli obiettivi e del percorso per raggiungerli.

Il mental coach non dà risposte e non offre soluzioni, ma vi aiuta ad acquisire consapevolezza di voi, dei vostri desideri e delle vostre capacità e a sviluppare e potenziare queste ultime.

La conditio sine qua non dell’attività del mental coach è la volontà di cambiamento. Se non siete davvero motivati, apprenderete e interiorizzerete la teoria, ma farete fatica a metterla in pratica o non ci proverete neanche. Ma se avete realmente la volontà di mettervi in gioco, il mental coach vi aiuterà a raggiungere il benessere emotivo e a vivere appieno la vostra vita. In che modo?

Il mental coach vi guida a sperimentare nuove prospettive, a instaurare un self talk positivo ed efficace, ad affrontare e rimuovere gli autosabotaggi e le false credenze che bloccano il vostro percorso di crescita e affermazione di voi stessi e che vi impediscono di essere felici.

Attraverso il dialogo e una serie di tecniche specifiche, il mental coach vi aiuta a fare emergere il meglio di voi, ad acquisire fiducia nei vostri mezzi, ad accogliere la responsabilità delle vostre azioni e a diventare autonomi e proattivi.

A chi è utile il mental coach

L’attività di “allenare la mente” è utile a tutti. Il mental coach guida a prendere coscienza di sé, a chiarire obiettivi e strategie per raggiungerli, a superare i limiti e a attivare e sviluppare le potenzialità. In altre parole, a migliorare come persone e come professionisti.

Se siete dei manager o occupate una posizione strategica all’interno di un’azienda, il mental coach può aiutarvi a diventare dei leader di successo. Vedere le cose da un punto di vista diverso, gestire lo stress e le emozioni negative, comunicare in modo efficace, disinnescare e risolvere i conflitti e sapere motivare le persone sono tutte caratteristiche di un buon capo, che possono essere sviluppate con l’allenamento della mente.

Il mental coach può esservi utile anche se siete dei liberi professionisti. La mancanza di obiettivi chiari, di un percorso definito per raggiungerli, di consapevolezza e fiducia nelle proprie capacità sono insidie molto pericolose per chi lavora in proprio e una delle principali cause di fallimento. Ma un programma di allenamento della mente personalizzato può aiutarvi a (ri)calibrare voi stessi e la vostra attività.

Scegliere di seguire un percorso di mental coaching può esservi utile pure se praticate un’attività o disciplina sportiva (nel mondo dello sport agonistico e professionistico è una figura affermata e sempre più diffusa a ogni livello) o se aspirate a mettere in atto un miglioramento personale. In quest’ultimo caso, allenare la mente assume le sembianze di un vero e proprio training per realizzare voi stessi e i vostri sogni e raggiungere la felicità.

Photo cover credits: Adobe Stock